Regole interne alla nostra Associazione e Statuto

Regole interne alla nostra Associazione ed estratto dello Statuto

 

Prima di iscriverTi ad una delle nostre a iniziative leggi attentamente 
 
 
 

IN GENERALE
 
La partecipazione a tutte le nostre iniziative e attività è riservata ai soli soci in regola con l'iscrizione annuale.
 
L'eventuale rigetto della domanda di iscrizione all'Associazione impedisce la partecipazione a qualsiasi attività della stessa Associazione.
 
Richiedendo di diventare socio:
dichiari di aver letto e condividere tutto lo Statuto ed il Regolamento Interno, in ogni loro punto, nessuno escluso, integralmente riportati rispettivamente alle pagg. www.teatrodinessuno.it/statuto (per leggere lo Statuto devi prima registrarti al sito) e in questa pagina



 Associazione Culturale LABORATORIO D’IDEE

REGOLAMENTO INTERNO

 

Redatto in conformità alle decisioni prese dal Consiglio Direttivo nell'assemblea del 26/09/2017 , sottoposto all’approvazione della Assemblea dei Soci ed approvato in data 27/09/2017 .

Si procede, mediante la normativa seguente, al decentramento delle competenze per la autogestione da parte dei diversi gruppi di lavoro.

ART. 1 - GRUPPI DI LAVORO

1.1 - Come previsto dallo Statuto dell’Associazione all’ART 27.2.L il C.D. può “deliberare sull’istituzione e il funzionamento di gruppi di lavoro a somiglianza del gruppo teatrale denominato “Teatro di Nessuno” che è attivo da anni”;

1.2 - Agli eventuali Gruppi di lavoro sono ammessi i soci in regola con il pagamento della quota associativa annuale; L’attività dei Gruppi di lavoro sarà gestita da Comitati e/o Consiglieri Delegati nominati dal CD; per ogni Gruppo di Lavoro sarà nominato un membro del Consiglio Direttivo che avrà il compito di controllare che nell'esercizio delle attività del gruppo vengano rispettate le norme previste dallo Statuto e da questo Regolamento;

ART. 2 – QUOTA DI RIMBORSO FORFETTARIO DI SPESE

2.1 - Per poter partecipare alla attività di un Gruppo di Lavoro il socio dovrà pagare alla Associazione una "quota di rimborso forfettario di spese" la cui misura sarà decisa dal CD sulla base di diversi fattori (utilizzazione dei locali della sede o di quelli presi saltuariamente in affitto, illuminazione, riscaldamento, pulizie, segreteria, fotocopiatura, spese postali, utilizzazione di strutture come computer, stampanti ecc, compreso il valore di deterioramento, pagamento professionisti non soci). Tali quote saranno definite dal CD e rese note ai soci sul sito dell’Associazione.

2.2 - La quota, corrisposta da ogni socio come rimborso forfettario di spese in favore dell'Associazione, sarà restituita integralmente solo ed esclusivamente nelle seguenti ipotesi:

a. - rigetto, per qualsiasi motivo, da parte dell’Associazione della richiesta di iscrizione;

b. - annullamento della/e iniziativa/e a cui il socio si è iscritto a partecipare;

c. - rinuncia del socio (per qualsiasi causa), previa comunicazione tramite il form che si raggiunge dalla pagina www.teatrodinessuno.it/contatti , comunicata prima di trenta giorni dalla data prevista per l’evento/gli eventi a cui lo stesso socio è iscritto;

2.3 - La quota, corrisposta da ogni socio come rimborso forfettario di spese in favore dell'Associazione, sarà restituita nella misura del 50% solo ed esclusivamente nella seguente ipotesi:

a. - rinuncia del socio (per qualsiasi causa), previa comunicazione effettuata tramite il form che si raggiunge dalla pag. www.teatrodinessuno.it/contatti , comunicata tra trenta e quindici giorni prima della data prevista per l’evento/gli eventi a cui lo stesso socio è iscritto;

2.4 - Al di fuori delle ipotesi disciplinate ai punti da 2.2 e 2.3, non è previsto nessun tipo di rimborso;

2.5 - Ogni eventuale rimborso avverrà esclusivamente tramite bonifico bancario. In questo caso sarà onere del socio comunicare all'Associazione, scrivendo tramite il form che si raggiunge dalla pag. www.teatrodinessuno.it/contatti , tutti i parametri bancari necessari;

2.6 - La quota associativa annuale, una volta versata, non viene restituita in nessun caso.

ART. 3 – ORGANIZZAZIONE DEI GRUPPI DI LAVORO

All'interno di ogni singolo Gruppo di Lavoro i soci saranno liberi di organizzarsi come meglio riterranno opportuno per il miglior svolgimento della loro attività. Potranno gestire una FONDO COMUNE per le spese necessarie all'espletamento delle attività (utilizzazione dei locali della sede o di quelli presi saltuariamente in affitto, illuminazione, riscaldamento, pulizie, segreteria, fotocopiatura, spese postali, utilizzazione di strutture come computer, stampanti ecc, compreso il valore di deterioramento, pagamento professionisti non soci). Potranno conferirsi incarichi, procedere a rimborso di spese effettuate dal soci per conto del Gruppo di Lavoro, effettuare acquisti, ecc. senza alcun obbligo di rendiconto nei confronti della Associazione, ma con il solo obbligo del rispetto delle norme statutarie in particolare per quanto riguarda le finalità dell'Associazione; in particolare l’assoluta apoliticità e il divieto di svolgere attività che abbiano come fine il lucro personale e in generale ogni altro divieto evidenziato in modo chiaro o facilmente comprensibile dallo spirito dello Statuto. In nessun caso l'Associazione potrà prendersi carico delle spese necessarie alle attività dei diversi gruppi salvo specifica autorizzazione del CD. Per l’attività svolta dai Gruppi di Lavoro si applicano le disposizioni previste dal Codice Civile in materia di Comitati (CC Capo III 36/42 ). I soci firmatari del presente regolamento e delle domande di ammissione e adesione ai gruppi di lavoro saranno personalmente responsabili nel confronti dell'Associazione e dei terzi, di qualsiasi atto, azione, iniziativa intrapresi in difformità alle norme statutarie, ai regolamenti vigenti della Associazione e contrari alle leggi dello Stato Italiano.

ART. 4 – DICHIARAZIONE

I soci aderenti ai Gruppi di Lavoro, o semplicemente iscritti alla Associazione, dichiarano e sottoscrivono che qualsiasi contributo di lavoro personale svolto nell'ambito dei Gruppi di Lavoro, durante le riunioni sociali e/o ogni altra iniziativa sociale svolta in sede o fuori sede mediante prestazioni di qualsiasi tipo ( in ogni caso ogni prestazione svolta nell'ambito della vita sociale della Associazione allo scopo di facilitare e conseguire le finalità statutarie ed istituzionali della Associazione), sono rese a titolo volontario, gratuito e spontaneo escludendo quindi ogni e qualsiasi tipo di corrispettivo, stipendio, compenso salva restando solo la possibilità di ricevere, ad insindacabile giudizio del Comitato Direttivo, un rimborso spese a piè di lista o forfettario nella misura ritenuta più opportuna dal comitato e in ogni caso mai materia di possibile trattativa tra il socio e l' Associazione.

ART. 5 – RISCOSSIONE QUOTE DEI SOCI E CONTRIBUTI IN DENARO DI QUALSIASI NATURA

In relazione all’art. 24.8 del nuovo Statuto (Funzioni del Presidente) si precisa che, causa l’esiguo giro di denaro, è impossibile per l’Associazione l’apertura di un conto corrente bancario a nome della stessa che sarebbe troppo costoso. Di conseguenza si delega il Presidente a ricevere sul proprio conto corrente bancario ogni cifra destinata all’Associazione, per qualsiasi motivo ricevuta: quota sociali, iscrizioni ad iniziative, ecc.. E’ obbligo del Presidente registrare le cifre ricevute per l’Associazione e girarle alla stessa nel minor tempo possibile.

ART. 6 - GRATUITA' DI ASSOCIAZIONE

I Soci eletti nel CD sono esentati dal pagamento della quota associativa annuale

ART. 7 – ASSICURAZIONE RESPONSABILITA’ CIVILE

In merito a quanto riportato nello statuto all’ ART 12.5 , nel caso in cui l’Associazione provveda ad una polizza assicurativa responsabilità civile, l’eventuale franchigia è a carico del singolo socio.

ART. 8 – CONSENSO E AUTORIZZAZIONI FOTO/VIDEO

Ogni socio concede il consenso alla pubblicazione di foto e video delle attività sociali sui siti dell'Associazione.

Per qualsiasi attività dell'Associazione: foto e/o riprese video devono essere autorizzate.

ART. 9 – BACHECA SOCIALE

Funge da BACHECA SOCIALE il sito internet www.teatrodinessuno.it .

E' onere di ogni Socio controllare periodicamente le eventuali variazioni statutarie e/o del regolamento interno riportate alla pag http://www.teatrodinessuno.it/regolamento-interno-statuto che il CD e/o l'Assemblea dei Soci dovessero deliberare. Nessuna comunicazione in merito sarà inviata al singolo Socio a cui, ribadiamo, spetta di l'onere di informarsi.

ART. 10 - STATUTO

E’ diritto di ogni socio richiedere una copia integrale dello Statuto che gli sarà recapitata esclusivamente via mail.

Per tutto quanto non previsto in questo Regolamento Interno si rimanda allo Statuto dell’Associazione.

 


 

Per tutto quanto non previsto in questo Regolamento Interno si rimanda allo Statuto dell’Associazione. Ne riportiamo qui di seguito un estratto

Estratto dallo Statuto della Ass. Cult. Laboratorio d'idee

Registrazione del 26/11/2012

Prima di iscriverTi leggi attentamente

 

Ogni Socio può richiedere una copia integrale dello Statuto

Qui di seguito riportiamo alcuni dei punti principali dello Statuto

 

STATUTO

Titolo I – Disposizioni generali

 

Art. 3. – ASSENZA DI FINI DI LUCRO

L’associazione non ha scopi di lucro.

Art. 4. – ELETTIVITA’ DELLE CARICHE

Tutte le cariche associative sono elettive, sono svolte gratuitamente e rispettano il principio delle pari opportunità tra donne e uomini.

Art. 5. – RAPPORTO ASSOCIATIVO

Nell’Associazione vige la disciplina uniforme del rapporto associativo e delle modalità associative volte a garantire l'effettività del rapporto medesimo, ....

Titolo II – Finalità dell’associazione

Art. 8. – FINALITA’

Scopo dell'Associazione è la diffusione e il miglioramento della conoscenza e della pratica artistica, sia dei singoli che dei gruppi, tramite, e senza che il seguente elenco abbia carattere limitativo: Teatro, Cinema, Televisione, Radio, Letteratura, Poesia, Musica, Danza, Canto, Fotografia, Pittura, Scultura, e comunque qualsiasi forma espressiva e/o creativa che il socio intenda praticare anche la più inconsueta. L’Associazione persegue inoltre finalità di solidarietà sociale. L'Associazione pertanto si propone di:

  1. diffondere la cultura artistica in senso lato nel mondo giovanile e non; ampliare la conoscenza della cultura letteraria ed artistica in genere, attraverso contatti fra persone, enti ed associazioni;
  2. allargare gli orizzonti didattici di educatori, insegnanti ed operatori sociali, in campo artistico affinché sappiano trasmettere l'amore per la cultura artistica come un bene per la persona ed un valore sociale;
  3. proporsi come luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali, assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile, attraverso l'ideale dell'educazione permanente;
  4. porsi come punto di riferimento per quanti, svantaggiati o portatori di handicap, possano trovare, nelle varie sfaccettature ed espressioni della sua attività, un sollievo al proprio disagio;
  5. perseguire il miglioramento delle strutture e della normativa necessaria per la pratica professionale ed amatoriale delle più diverse discipline artistiche, espressive e creative;
  6. adoperarsi per la diffusione delle informazioni relative alle attività degli artisti delle Associazioni di chi persegue gli stessi o simili scopi sociali;
  7. organizzare corsi e/o seminari, per singoli o per gruppi, contribuire alla preparazione degli attori dell'evento artistico, nonché dei fruitori dello stesso;
  8. partecipare, per quanto risponde ai fini sociali, alle attività organizzate da altre associazioni con cui può collaborare;
  9. utilizzare i più moderni sistemi informatici atti a soddisfare le esigenze artistiche, espressive e creative degli associati;
  10. acquistare e/o affittare e/o gestire spazi e locali atti a perseguire lo scopo sociale;
  11. realizzare e mettere in scena spettacoli, propri o di altre organizzazioni, nelle più diverse discipline artistiche;
  12. curare la diffusione, con una propria pubblicazione ovvero servendosi di qualsiasi mezzo di comunicazione, agli associati ed ai terzi delle informazioni relative agli eventi artistici ed all'attività degli stessi associati;
  13. curare e promuove la difesa della professionalità degli studiosi e degli artisti operanti nei più diversi settori artistici;
  14. svolgere opera di sensibilizzazione, nelle sedi istituzionali e ovunque sia opportuno, per la definizione di politiche di sviluppo e di piani di finanziamento delle strutture necessarie al raggiungimento degli scopi sociali;
  15. predisporre per gli associati strumenti che agevolino il coordinamento e la sinergia delle iniziative e la migliore utilizzazione delle risorse;
  16. intraprendere azioni per il potenziamento e l’uso migliore e più agevole delle strutture di studio e ricerca come biblioteche, discoteche, musei, ecc.;
  17. curare la pubblicazione di testi, musiche, foto e altri documenti attinenti gli scopi sociali, le cui caratteristiche rispondano ai criteri ispiratori del presente Statuto;
  18. intervenire presso organizzatori esterni per definire i rapporti che regoleranno la collaborazione;
  19. organizzare per i soci attività d'intrattenimento e di studio che favoriscano gli scopi sociali: viaggi di studio, incontri con artisti, cene sociali e quant'altro ritenga utile ai fini della coesione ed amicizia tra i soci;
  20. svolgere qualsiasi attività che, a suo giudizio, sia inerente agli scopi sociali;
  21. svolgere occasionalmente iniziative a sostegno della Sua attività prevalente.

Titolo III – Soci

Art. 9. – SOCI

L'associazione “Laboratorio d’idee” è offerta a tutti coloro che, interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali. ......

Sull'accettazione della domanda di ammissione all'Associazione delibera provvisoriamente un membro del C.D. delegato allo scopo dall’Assemblea dei Soci: questo consentirà al socio di usufruire immediatamente dei benefici riservati ai soci; delibera definitivamente il Consiglio Direttivo ......

Art 11. – DIRITTI DEI SOCI

Tutti i soci hanno diritto:

  1. A partecipare a tutte le attività sociali;
  2. All'elettorato attivo e passivo alle cariche sociali;
  3. Tutti i soci hanno diritto di voto per l'approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell'associazione;
  4. Tutti i soci hanno il diritto di essere rimborsati delle spese effettivamente sostenute per l’attività prestata, nei limiti e con le modalità stabilite dal Consiglio Direttivo e preventivamente autorizzate dal Presidente;
  5. Si acquisiscono i diritti di socio, attivi e passivi, all’atto del pagamento della quota sociale;

Art. 12. – DOVERI DEI SOCI

  1. I soci svolgono la propria attività all’interno dell’associazione in modo personale, spontaneo, gratuito e volontario;
  2. Il comportamento verso gli altri soci e all’esterno dell’associazione è improntato a spirito di solidarietà, correttezza e buona fede;
  3. Il pagamento dei contributi associativi è obbligatorio entro i primi tre mesi di ciascun anno, pena la perdita automatica dell’iscrizione all’associazione.
  4. Il socio si impegna al rispetto ed osservanza dell’eventuale regolamento interno redatto dal C.D.
  5. Ogni socio si impegna a sottoscrivere una polizza assicurativa personale per gli eventuali incidenti/infortuni che sfortunatamente dovessero accadergli durante lo svolgimento delle attività promosse dall’Associazione, liberando l’Associazione da ogni responsabilità sia civile che penale;
  6. Il socio autorizza al trattamento dei dati personali secondo le leggi vigenti

Titolo IV - Organi

Art. 15. – ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE

Gli organi dell’Associazione sono:

1. l’Assemblea dei Soci;

2. il Consiglio Direttivo;

3. il Presidente

Titolo X – Disposizioni transitorie e finali

Art. 46. - CONTROVERSIE

In caso dovessero insorgere controversie, per lo spirito e per le finalità stesse dell’associazione, i soci si impegnano a non adire a vie legali e dirimerle ricorrendo ad un collegio arbitrale, il quale agirà come bonario compositore, nelle forme di rito, entro tre mesi dall’insorgere della controversia stessa. Ciascuna delle parti nominerà un arbitro, i due arbitri nomineranno un terzo che agirà come Presidente del Collegio Arbitrale. Il giudizio del Collegio Arbitrale sarà inappellabile.

Faq