VILLIERS DE L'ISLE-ADAM - Il Giovine Letterato

Villiers de l'isle -adam
Nouveaux contes cruels

Villiers De L’Isle-Adam: IL GIOVINE LETTERATO

Maestro di un'arte futura

Commedia brillante, Libero adattamento di Sandro Conte

Copione del 2019

Liberamente ispirata alla novella:
•    “Due Indovini” di VILLIERS DE L’ISLE-ADAM (1838-1889)  (Traduzione di Sandro Conte) 



"Sono un imbecille, garantisco!" E' la presentazione che un Giovine aspirante giornalista fa di se stesso ad un direttore di giornale, il quale gongola non riuscendo più a trovare dei veri "imbecilli", una specie estinta. Riuscirà il Giovine a confermare questa sua qualità ?



Scheda Tecnica   -   Sinossi   



Richiedi i nostri Copioni Teatrali

(solo per utenti registrati)


Villiers De L’Isle-Adam: IL GIOVINE LETTERATO

Maestro di un'Arte Futura

Scheda Tecnica
 

  • Titolo    Il Giovine Letterato
  • Autore   Elaborazione di  Sandro Conte dalla novella "Due indovini" (Deux Augures) di Villiers De L’Isle-Adam (1838-1889)
  • Genere    Commedia brillante
  • Atti    1
  • Durata stimata    50' 
  • Ambientazione    Qualsiasi epoca
  • SIAE 3 aprile 2019

Personaggi    

  •  6  PERSONAGGI

In questo copione la distinzione in ruoli femminili o maschili è veramente soggettiva. Il Direttore può essere una Direttrice e il Giovine letterato un uomo o una donna, e questo vale anche per gli altri personaggi. E' dunque è impossibile indicarne a priori, come tradizionalmente è consuetudine, il sesso. Alcuni personaggi possono essere intesi sia al maschile che al femminile. In questo genere di copioni il sesso dei personaggi sarà esclusivamente funzione delle scelte di regia.



Villiers De L’Isle-Adam: IL GIOVINE LETTERATO

Maestro di un'Arte Futura

SINOSSI di questa storia al di là del bene e del male

 

"Sono un imbecille, garantisco!" E' la presentazione che un Giovine aspirante giornalista fa di se stesso ad un direttore di giornale, il quale gongola non riuscendo più a trovare dei veri "imbecilli", una specie estinta. Riuscirà il Giovine a confermare questa sua qualità ?

Partecipano alla vicenda una segretaria sbadatamente sexy e due fattorini, uno colpevole di essere laureato, l'altro di aver scritto dei lavori drammatici.

Il testo nasce dalla elaborazione teatrale della novella “Due Indovini” di Villiers de l’Isle-Adam  (1838 -1889), considerato lo spartiacque, pur in contesti così lontani e diversi dal nostro, tra il Romanticismo, di cui vive gli ultimi bagliori, e le nuove tendenze espressive di quel Realismo satirico che apriva la via al gusto del secolo che stava per nascere. Dall’adattamento teatrale di questa novella ne è scaturita una commedia che, pur mantenendo gli assunti e molte delle vicende dell’ originale, ci sembra avere una sua propria ed autonoma vitalità. I personaggi di Villiers de l’Isle-Adam acquistano nuove identità, mentre i personaggi inseriti ex novo seguono una linea guida propria, un iter drammaturgico peculiare, assumendo significati e modalità espressive che rendono il testo non il frutto di una sintesi, ma un tutt’uno nuovo ed originale.