Teatro di Nessuno, laboratorio e seminari di teatro a RomaIl Quaderno di Nessuno: Recensioni teatrali


Archivio: leggi tutte le recensioni

Processo a Pinocchio, recensione di Cristiana Cittadini


Processo a Pinocchio, recensione di Cristiana Cittadini

      
     
Autore Recensione: Cristiana Cittadini

Curriculum E-mail: cristiana.cittadini@virgilio.it

Titolo Spettacolo: PROCESSO A PINOCCHIO

Breve sinossi: Chi è stato ad uccidere con un colpo di martello lo psicoterapeuta Salvatore Grillo? Pino, accanto al corpo della vittima con un martello in mano sembrerebbe proprio il colpevole e diversi personaggi presenti al momento del delitto potrebbero testimoniarlo. Ma come si sono svolti i fatti?

Autore del testo: Andrea Palotto

Città in cui è rappresentato: Roma

Genere: Commedia

Atti: 1

In scena dal...al (date): 16 novembre 2015

Elenco principali attori: Cristian Ruiz, Luca Giacomelli Ferrarini, Valentina Arena, Brian Boccuni, Debora Boccuni, Elena Neri

Regia: Andrea Palotto


Processo a Pinocchio, recensione di Cristiana Cittadini      
     
 


Recensione
 
PROCESSO A PINOCCHIO

Il protagonista del musical è un eterno bambino con la sindrome di Peter Pan e non solo, anche quella di Pinocchio, visto che la sua specialità è proprio quella di dire bugie. Lo vediamo all’inizio dello spettacolo accanto al cadavere del suo psicoterapeuta e ci chiediamo se è proprio lui l’assassino.

 

Per scoprirlo dobbiamo tornare indietro e ripercorrere la vita di questo personaggio, Pino, per capire quanto sia succube di una madre invadente e chiacchierona, ma non solo, per vedere quanta fantasia condisce la sua vita e le sue colorite giornate.

 

La scenografia è molto semplice, pochi oggetti ed alcuni pouf dove i personaggi si alternano nei dialoghi con Pino e con lo psicoterapeuta, che ci darà  la chiave di lettura dei comportamenti stravaganti di Pino.

 

Giovani artisti emergenti calcano la scena del Sistina per una serata all’insegna del divertimento e della riflessione sul nostro essere, sulla fragilità degli uomini e su come si può scambiare la realtà con la fantasia. Un percorso interiore, fatto di momenti, parole, atteggiamenti, che porteranno a svelare il mistero della morte dello psicoterapeuta.

 

Gli attori cantano, ballano e fanno ridere con questa psico commedia noir a carattere musicale, dove troviamo la presenza anche di un pianista, che suona dal vivo, Federico Zylka.

 

Per sapere di più sulle altre rappresentazioni di questo spettacolo in Italia cliccare sulla pagina face book di Andrea Palotto.