Teatro di Nessuno, laboratorio e seminari di teatro a RomaIl Quaderno di Nessuno: Recensioni teatrali


Archivio: leggi tutte le recensioni

Il mistero del calzino bucato - Recensione di Cristiana CITTADINI


Il mistero del calzino bucato - Recensione di Cristiana CITTADINI

      
     
AutoreRecensione:  Cristiana Cittadini

E-mail cristiana.cittadini@virgilio.it

Titolo Spettacolo: Il mistero del calzino bucato

Breve sinossi: Un ispettore di Scotland Yard si trova a dover risolvere un caso complicato: la notte di Natale viene ucciso in circostanze misteriose uno degli uomini più ricchi di Londra. Unico indizio un sinistro calzino destro bucato.

Autore del testo: Marco Zadra

Città in cui è rappresentato: Roma

Genere: Commedia
Atti: 2

In scena dal...al (date): dal 14 dicembre 2010 al 2 gennaio 2011

Elenco principali attori: Marco Zadra, Marco Morandi, Antonella Salerno, Giorgio Guerra, Claudia Clerici, Alessandro Frittella,Tiko Rossi Vairo

Regia: Marco Zadra


Il mistero del calzino bucato - Recensione di Cristiana CITTADINI 
     

Recensione

Dopo anni di repliche arriva al Teatro de’ Servi “Il Mistero del calzino
bucato” una divertente commedia romana che racconta in modo particolare
l’omicidio del ricco Lord Timothy Pinkerton. Un susseguirsi di simpatici
colpi di scena, attori che si alternano sul palco ed il bravissimo Marco
Zarda nei panni del maggiordomo, personaggio chiave che lega l’intera
vicenda, sono le armi vincenti per la conquista del pubblico in sala.
“Il Mistero del calzino bucato”, un “cult” della commedia teatrale
romana, rappresenta perfettamente l’idea di teatro intesa da Zadra. Un
vortice continuo di gag, trovate comiche, balli, canti, battute esilaranti,
situazioni paradossali e grottesche, senza un attimo di sosta. Il ritmo
incalzante è uno dei punti di forza dello spettacolo. Non si può far altro
che ridere.
Tutto questo accade all’interno di una lussuosa casa londinese, dove il
vecchio e ricchissimo Lord Timothy Pinkerton viene misteriosamente ucciso.
Chi sarà stato a compiere il terribile delitto? Forse i nipoti di Lord
Pinkerton, che vogliono impossessarsi delle ricchezze del loro defunto zio.
Oppure il maldestro maggiordomo. O ancora, lo strano sacerdote che si aggira
per la casa. L’improbabile ispettore Pendleton, dovrà risolvere il giallo,
utilizzando l’unico indizio a sua disposizione, l’arma del delitto, un
maleodorante calzino bucato.
Uno spettacolo che funziona. Il giallo che si sviluppa in scena fa da cornice
alla vera anima della commedia, ossia la pura evasione. Gli interpreti, tutti
molto bravi, sono perfettamente a loro agio nei rispettivi ruoli e offrono
delle ottime prove.