Teatro di Nessuno, laboratorio e seminari di teatro a RomaIl Quaderno di Nessuno: Recensioni teatrali


Archivio: leggi tutte le recensioni

Finalmente torna il Sistina

Io sottoscritto autore dell'articolo
Cristiana Cittadini

Dichiaro di essere l'autore dello scritto inviato con il presente modulo


E-mail
cristiana.cittadini@virgilio.it

Vuoi che la Tua mail sia visibile ?
Yes

Titolo dell'articolo

 

Finalmente torna il Sistina

 

Sinossi 
Torna al Sistina Mamma mia, il musical tratto dall'omonimo film. Racconta la storia di Donna e di sua figlia che, sta per sposarsi, invita al suo matrimonio i suoi tre probabili padri, nella speranza di trovare quello vero.

 

Finalmente torna il Sistina

Dopo due anni di chiusura, finalmente il Sistina riapre le porte al pubblico il 7 dicembre, con lo spettacolo Mamma Mia!.

Evento storico, serata memorabile, l’attesa è spasmodica, soprattutto perché il Teatro, tempio del Musical, è stato tutto rinnovato e la curiosità di rivederlo è enorme. Davanti all’ingresso si affollano curiosi, fotografi, giornalisti e il Direttore Artistico Massimo Romeo Piparo, affiancato dal Presidente della Regione Lazio Luca Zingaretti e dal Sindaco di Roma Roberto Gualtieri, taglia il nastro, che sancisce la riapertura ufficiale del nuovo Teatro. Un tripudio di luci, di colori e la musica travolgente di Mamma Mia! attirano passanti e curiosi a via Sistina, per vedere cosa sta succedendo, sì finalmente torniamo a Teatro, con i dovuti controlli del Green Pass e tutte le altre misure di sicurezza previste, ingressi contingentati fuori e dentro la sala.

E’ Festa grande, arriva anche il cast al completo e il brindisi di buon auspicio per la stagione 2021-2022 del nuovo Teatro. A mano a mano giornalisti, celebrità e tutto il pubblico entrano lentamente e la sala si riempie, registrando il SOLD OUT già nella Premiére.

Buio all’interno della sala, tutta rinnovata e tirata a lucido, poltrone comodissime e nuovo sistema di areazione, si apre il sipario e finalmente inizia Mamma mia! La scenografia è cambiata, rispetto all’ultima rappresentazione, sullo sfondo un pannello luminoso, che cambia in continuazione, sul palcoscenico piattaforme girevoli, che aprono e chiudono la casa di Donna in Grecia, dove si svolge tutta la storia. Applausi scroscianti per il cast del Musical, a partire dalla straordinaria Sabrina Marciano, che interpreta Donna e non ha nulla da invidiare a Marylin Streep, che la interpretò nell’omonimo film, lei recita, balla divinamente, canta con una voce strepitosa, con una grinta e una verve da fare impallidire tutti gli spettatori, attoniti, commossi e felici di poter tornare a godere della Magia del Teatro. Accanto alla protagonista femminile, tra gli interpreti maschili spicca Luca Word, nei panni del probabile padre di Sophie, la figlia di Donna, che sta per sposarsi e ha invitato al matrimonio i suoi tre ipotetici padri, all’insaputa della madre. Romolo, letterato romano e rozzo personaggio, suscita molta simpatia, fa ridere lo spettatore e, soprattutto in questo terribile periodo storico, che stiamo vivendo causa Covid, purtroppo far divertire e semplicemente sorridere le persone è una sorgente di ricchezza interiore e soprattutto cosa rara da trovare. Accanto a lui, Paolo Conticini e Sergio Muniz recitano nella sua ombra, anche se tengono alta l’attenzione del pubblico e conquistano molti applausi, meritatissimi per la loro bravura e sapienza nel saper recitare in squadra, assistiti da un clamoroso corpo di ballo, che si mette in mostra con movimenti vivaci e sapientemente studiati in sincrono, creando un’ immagine armoniosa, che fa da cornice e supporto all’esibizione degli attori.

Purtroppo, lo spettacolo arriva alla conclusione, ma nel finale arriva la parte più divertente del magnifico evento del Sistina, dopo un tripudio di applausi scroscianti, tutti gli spettatori si alzano in piedi, mentre sul palcoscenico scendono le palle stroboscopiche e il Teatro, come per magia, si trasforma in discoteca, pervasa da un gioco di luci scintillanti. L’orchestra dal vivo suona in un angolo della scenografia le canzoni degli Abba, sullo sfondo scorrono i testi delle canzoni e tutti gli spettatori ballano e cantano con un ritmo frenetico e incalzante, l’entusiasmo del pubblico è alle stelle ed è veramente emozionante vivere questa esperienza unica nel suo genere, è la rinascita del teatro Sistina e dello spettacolo in genere, che ha tanto sofferto in questo periodo di pandemia da Covid.

Massimo Romeo Piparo sale sul palcoscenico e ringrazia il pubblico, che ha partecipato alla serata, “senza di voi, noi non saremo qui oggi”, ma nello stesso tempo noi ringraziamo lui e tutto il cast del Sistina, ma soprattutto vorrei fare personalmente un grandissimo complimento a tutto il cast, che si è imbarcato in questa nuovissima avventura.

Viva il Teatro, che regala tante emozioni, divertimento e Magia! Bentornato Sistina!

E vorrei ricordare che lo spettacolo va in scena con repliche straordinarie fino al 14 Febbraio.