Teatro di Nessuno, laboratorio e seminari di teatro a RomaIl Quaderno di Nessuno: Recensioni teatrali


Archivio: leggi tutte le recensioni

Eduardo DE FILIPPO: Napoli Milionaria - Recensione di Carlo BARBERA


Eduardo DE FILIPPO: Napoli Milionaria - Recensione di Carlo BARBERA

      
     

  • AutoreRecensione0:    Carlo BARBERA
  • email0:                   carlobarbera@tiscali.it
  • Titoloopera0:             Napoli milionaria
  • AutoreTesto0:             Eduardo De Filippo
  • Teatro0:                  Vittorio Emanuele
  • Cittadirappresentazione1: Messina
  • Genere0:                  Dramma
  • Lingua0:                  Vernacolo
  • Atti0:                    3 o più
  • inscena0:                 1-03-06  5-03-06
  • Regia0:                   Luca De Filippo

Eduardo DE FILIPPO: Napoli Milionaria - Recensione di Carlo BARBERA     
 

Recensione0:

Non avevo mai visto Luca in teatro, sempre in edizioni televisive. Non ho mai amato particolarmente le sue regie, in quanto trovo che sia eccessivamente "eduardo". Devo però dire che lo spettacolo "Napoli milionaria", che conosco nell'edizione eduardiana degli anni '60, edita dalla RAI, mi è risultato piuttosto gradito. Forse avrei preferito che fosse rappresentato in un dialetto meno stretto, ma va bene così. Del resto Eduardo diceva che quanto ci serve capire lo capiamo, il resto sono rumori e atmosfere napoletane che basta avvertire.
Lo spettacolo di Luca è una fedelissima riproduzione di quanto faceva suo padre; anche lui stesso sembra in certi momenti, da lontano, Eduardo. E' comunque molto bravo e recita in maniera brechtiana, con un coinvolgimento misurato, dando allo spettatore quella sensazione di realtà che il teatro eduardiano vuole dare.
Sono trascorse tre ore senza minimamente stancare nè appesantire lo spettatore. La saggia decisione di Luca di seguire pedantemente il copione e lo stile paterno ha fatto si che ci fosse il giusta grado di comicità e la necessaria ironia. Splendide le scene, belli i costumi e sicuramente ottime le musiche, anche se poche. Per quanto riguarda gli attori: uno più bravo dell'altro. Insomma, consiglio di andarlo a vedere, perchè è un ottimo teatro, fatto bene e con un grande livello di originalità.
Bravo Luca!