Teatro di Nessuno, laboratorio e seminari di teatro a RomaIl Quaderno di Nessuno: Recensioni teatrali


Archivio: leggi tutte le recensioni

Chi non muore si rivede - Recensione di Cristiana CITTADINI


Chi non muore si rivede - Recensione di Cristiana CITTADINI
      
   

 
Autore Recensione:  Cristiana Cittadini

E-mail cristiana.cittadini@virgilio.it 

Titolo Spettacolo: Chi non muore si rivede
Breve sinossi : Spettacolo comico di Antonio Giuliani
Autore del testo: Antonio Giuliani
Città in cui è rappresentato: Roma
Genere: Commedia
Atti: 1
In scena dal...al (date): dal 23 ottobre al 12 novembre 2012 Elenco principali attori: Antonio Giuliani
Regia: Antonio Giuliani


Chi non muore si rivede - Recensione di Cristiana CITTADINI

 
 
     


Recensione

 

Antonio Giuliani

Torna a teatro Antonio Giuliani…meraviglioso, divertentissimo, con quella sua comicità romana acuta e semplice, ma nello stesso tempo sottile e spassosa.

Quasi due ore di spettacolo senza sosta, la sua comicità attraversa tutto il mondo e non risparmia nessuna nazione, nessun politico, compiendo un viaggio virtuale all’interno dell’Europa, l’umorismo diretto e tagliente che lo contraddistingue mette in evidenza le differenze, i costumi e la mentalità di altre popolazioni, con particolare attenzione sul periodo storico che sta vivendo il nostro paese.

Scenografia essenziale, che gioca molto sul fattore luci e rimane sempre la stessa per l’intera durata dello show. Unico personaggio dell’intera rappresentazione, Antonio Giuliani alterna monologhi e sketch di varia natura sul palcoscenico, con riferimento a diversi episodi di attualità.

Lo abbiamo visto in televisione, al cinema, ma il teatro è la sua grande passione , è qui che riesce a dare il meglio di se stesso e sicuramente quello che trasmette a teatro è un’altra emozione, un altro effetto, migliore senza dubbio.

Dopo più di 10 anni dedicati al teatro di prosa e alla commedia brillante, prende il sopravvento in Giuliani la voglia di tornare alle origini, ricordando aneddoti, vicende che fanno parte della propria vita artistica e privata e che inevitabilmente hanno fatto scaturire in lui il desiderio di esclamare dopo tanto tempo: “Chi non muore… si rivede”.