Teatro di Nessuno, laboratorio e seminari di teatro a RomaIl Quaderno di Nessuno: Recensioni teatrali


Archivio: leggi tutte le recensioni

CHE DISASTRO DI COMMEDIA, recensione di cristiana Cittadini


CHE DISASTRO DI COMMEDIA, recensione di cristiana Cittadini

 

Io sottoscritto
cristiana cittadini

E-mail
cristiana.cittadini@virgilio.it

Vuoi che la Tua mail sia visibile?
Yes

Dichiaro di essere l'autore dello scritto inviato con il presente modulo


Titolo Spettacolo
CHE DISASTRO DI COMMEDIA

Breve sinossi 
Lo spettacolo racconta la storia di una compagnia teatrale amatoriale che, dopo aver ereditato improvvisamente un'ingente somma di denaro, tenta di produrre una commedia che ruota intorno ad un misterioso omicidio perpetrato negli Anni Venti, nel West End.

Autore del testo
Henry Lewis, Jonathan Sayer e Henry Shields

Città in cui è rappresentato
Roma

Genere
Commedia

Atti
2

In scena dal...al (date)
Dal 5 all' 8 aprile 2018

Elenco principali attori
Gabriele Pignotta, Luca Basile, Stefania Autuori, Marco Zodran, Viviana Colais, Alessandro Marverti, Yaser Mohamed, Valerio Di Benedetto

Regia
Mark Bell


CHE DISASTRO DI COMMEDIA, recensione di cristiana Cittadini

 

Approda al teatro Brancaccio Che disastro di Commedia, premiata agli Oliver Awards 2015 come Miglior Commedia dell’anno, successivamente vincitrice in Francia nel 2016 del Premio Moliere, tradotta in oltre 20 paesi, tra cui Parigi, Budapest, Varsavia e Atene, sbarcata in Australia, Nuova Zelanda e negli Stati Uniti a Broadway.

Il racconto inizia già in platea, dove succede qualcosa di strano e gli attori cominciano a muoversi in modo frenetico tra gli spettatori, alla ricerca di qualcosa. Sul palcoscenico una scenografia precaria, con porte che non si aprono e strutture fatiscenti.

Una compagnia teatrale amatoriale prova a mettere in scena uno spettacolo che ruota intorno a un misterioso omicidio commesso nel West End negli anni ’20. Tra colpi di scena e mirabolanti imprese, che si susseguono con ritmo incalzante e convulso, la rappresentazione prende forma e si snoda in maniera esilarante.

Anche se tanti particolari ci ricordano le commedie già viste di Lillo e Greg, dove c’era un investigatore, che indagava su un misterioso omicidio, con le stesse modalità utilizzate per questo show, con lo stesso ritmo frenetico, ripetendo le battute più volte, Che disastro di Commedia conquista il pubblico, tra risate e applausi e mette in evidenza tutte le paure e gli errori che un attore sul palco non dovrebbe mai commettere.

La partecipazione di Gabriele Pignotta aiuta la storia a decollare e la rende più frizzante, con la sua mimica, la sua gestualità e le sue battute pungenti, del resto ha scritto e interpretato numerose commedie al teatro ed anche al cinema e il suo nome è ormai una garanzia.